2 ottobre 2019

"Hot stuff" di Ava Lohan


Titolo: Hot Stuff § Autrice: Ava Lohan § Pagine: 660
Casa editrice: Amazon media § Genere: Romance, Erotico, Sport romance

Malcolm Hill è il temporale. Porta il caos nella mia università, nella mia squadra, nella mia vita.
È la stella dei Chicago Thunderstorms, e ha sempre i riflettori puntati addosso. Lo odio.
Perché mi sta rovinando l’esistenza. Perché non crede in me e nella mia squadra e mi tratta come una bambina.
Perché è troppo attraente e mi distrae.
Mi fa desiderare di infilarmi nel suo letto. Mi fa pensare che tutte le regole, alla fine, vanno infrante.
Ma sarebbe molto stupido.
Io ho diciannove anni. Lui ventotto.
Io sono solo una studentessa. Lui è Hot Stuff. Fama, soldi e sesso sono la sua routine. Io sono il capitano della squadra femminile di basket. E Malcolm è il mio nuovo coach.
Eccomi qui con il fatidico libro trash di cui vi ho parlato su Instagram!
Proprio lui: Hot stuff di Ava Lohan, uno sport romance erotico (molto erotico!) che ho acquistato, in un momento di scarsa lucidità, su consiglio di una cara amica divoratrice di questo genere che io evito come la peste!
Eppure, udite udite, mi è piaciuto e anche parecchio!
Sì, perché, ho divorato le sue 660 pagine (mica male per un romance!) in meno di una settimana e alternando la lettura ad altri tre romanzi! Pura follia! 
La storia è ambientata nel mondo della pallacanestro (ambiente che non conosco affatto ma di cui mi sono fatta una certa cultura), Samara è una ragazza di diciannove anni all’ultimo anno di college, è
un’ottima studente e un’atleta molto brava che sogna di sfondare nel backet professionistico, matura e sicura delle sue possibilità si impegna tutti i giorni per trascinare la squadra in cui gioca come capitano verso una vittoria che non arriva.
Lui è Malcom Hill, atleta professionista e stella dell’Nba, bello, ricco e dannatamente stronzo (lasciatemelo dire!), la sua vita si divide tra le partite di basket di cui è il re indiscusso e le feste a base di sesso, droga e alcool di cui è, anche lì, il re indiscusso.
Malcom è egoista, presuntuoso, pieno di sé e assolutamente irresistibile!
Purtroppo, tra un festino e l’altro, il principe arrogante fa un enorme scivolone vomitando (letteralmente) sul pavimento dello stadio alla finale di campionato e, condannando tutta la squadra alla sconfitta.
Per punizione e per disintossicarsi dal mondo che lo circonda, il coach, lo spedisce a Providence, la sua città natale, ad allenare la squadra femminile di basket, un gruppo di bamboccie (così le vede lui) ultime in classifica e in cui l’unica a spiccare è il capitano: Samara!
Malcom deve allenarle e farle vincere, devono rimontare in classifica e arrivare prime, altrimenti verrà escluso dal campionato.
Per Samara è un’opportunità senza pari, allenarsi con un campione non può che avere delle conseguenze positive sulla sua carriera e sulle sue prospettive future ma, non ha fatto i conti con Hot stuff che si rivela uguale al cafone insopportabile della televisione.
Tra dispetti, litigate e momenti bollenti i due si renderanno conto di essere attratti l’uno dall’altro in modo inspiegabile e, la collisione generata dal loro incontro, creerà un’onda d’urto che sconvolgerà per sempre le loro vite!
Perché mi è piaciuto così tanto questo romance?
Sicuramente per l’evoluzione dei personaggi che pur rimanendo fedeli a se stessi per tutta la storia cambiamo in modo incredibile, l’autrice riesce a farli maturare pagina dopo pagina, in modo assolutamente realistico senza snaturarli e senza forzare questo cambiamento.
Le esperienze che Samara e Malcom vivono, la loro relazione e gli avvenimenti che ne conseguono li fanno crescere e permette loro di diventare sempre più consapevoli e coinvolti, diversi eppure uguali a quelli delle prime pagine.
Altro punto a favore del romanzo è l’evoluzione del loro rapporto, nei primi capitoli Sam e Malcom si odiano, il loro disprezzo reciproco è palpabile ma, a poco a poco, l’attrazione
scardina le certezze dei due: da un lato Samara non capisce come può piacerle tanto un uomo così arrogante e detestabile, che usa le donne come oggetti e calpesta chiunque si metta sulla sua strada; dall’altra Malcom non riesce a comprendere la sua attrazione fisica per una ragazzina insopportabile che fa di tutto per mettergli i bastoni fra le ruote!
Ma non si può contrastare il desiderio e l’autrice carica le pagine di una tale tensione sessuale da farle crepitare, è impossibile ignorare una tale passione e, infatti, i due ne verranno letteralmente travolti!
Nonostante la storia presenti i classici clichè del genere, uno su tutti la protagonista verginella e inesperta, devo ammettere che la lettura si è rivelata originale e ricca di colpi di scena.
Alcuni avvenimenti sono stati assolutamente inaspettati e mi hanno sorpresa, tenendomi incollata alle pagine per scoprire di più.
Inoltre l’autrice è bravissima nel coinvolgere le sue lettrici, sia con la struttura narrativa del doppio POV, prima Samara e dopo Malcom, sia per la sua capacità di coinvolgerci nelle emozioni dei due protagonisti: l’odio, la paura, il desiderio, la passione e infine l’amore sono intensi e fanno palpitare il cuore di chi legge.
Che dire?
Inaspettatamente mi trovo a promuovere a pieni voti un romance erotico, non so se leggerò altri libri della Lohan perché le trama degli altri romanzi da lei scritti non mi convincono molto ma, forse, ci darò un’occhiata.
Hot Stuff si è rivelata una lettura intensa, appassionante che consiglio alle amanti del genere ma anche a chi vuole leggere qualcosa di leggero, assolutamente trash e molto hot!

4 commenti: