-->

22 aprile 2017

Hope they Traslate #4

Dopo parecchio tempo sono qui a parlarvi di libri in lingua originale, l’idea di iniziare a leggere in inglese sta prendendo sempre più piede nella mia testa tanto che ho scaricato con il Kindle i primi due capitoli del romanzo “The love that split the world” che uscirà a fine maggio per la Newton Compton, l’obiettivo è provare a leggerli e se capisco qualcosa provare ad acquistare l’intero romanzo. Vi farò sapere. Ovviamente se ci riesco i libri che ho elencato qui sotto saranno tra i miei prossimi acquisti!
Le due storie si assomigliano molto e a colpirmi sono state le stupende cover e i titoli, ho una vera e propria passione per la magia voodoo e spiritica quindi non ho saputo resistere. Due fantasy che sfociano nell’horror e che promettono di essere veramente strong!

“The Bone Witch” di Rin Chupeco

Tea è diversa dalle altre streghe della sua famiglia. Il suo dono per la negromanzia la rende una strega ossea, temuta e ostracizzata nel regno. Per loro è una magia potente e elementare che può superare il confine tra i vivi e i morti.
Un grande potere però ha un grande prezzo e Tea è costretta a lasciare il suo paese per addestrarsi dalla più vecchia e potente strega dell'Osso.
Là, Tea, Tea si impegna con tutte le sue forze per diventare un Asha e ottenere il controllo della sua magia elementare e sottomettere così quelle bestie che non si lasciano governare da nessun'altra forza. E Tea diventa forte, più forte di quello che lei credeva possibile.
La guerra ha ormai invaso gli otto regni, una guerra che minaccerà la sovranità del suo popolo... e anche la sopravvivenza stessa di coloro che ama.

21 aprile 2017

5 cose che... 5 Libri che mi sono piaciuti nonostante la copertina brutta


Hello readers!! Oggi è venerdì e come tutti i venerdì c’è la Rubrica di “5 cose che…” ideata da Twin Books Lovers.
L’argomento del giorno mi piace parecchio, oggi parliamo di “5 Libri che mi sono piaciuti nonostante la copertina brutta” e devo dire che sarà un viaggio divertente tra le orribili cover che ci sono in giro!
Premetto che non amo molto le cover della Newton Compton perché non hanno mai un affinità con la storia e anche romanzi che trattano tematiche delicate o importanti sembrano una storiella d’amore di poco conto. Propongo di raccogliere le firme per eliminare i faccioni e le coppiette dalle copertine dei libri!! ;D



20 aprile 2017

"L'imprevedibile caso della scrittrice senza nome" di Alice Basso



Buon giorno cari lettori, oggi ho pensato di riproporvi la recensione di L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome un libro che merita davvero di essere letto, se non altro perché è ironico, intrigante e divertente. Vi innamorerete della protagonista che ritroveremo nel secondo e terzo volume, quest'ultimo in uscita sempre per Garzanti a maggio. Un ripasso è doveroso e nei prossimi giorni vi posterò anche la recensione del secondo libro che, purtroppo, mi è piaciuto un po' meno.


Finalmente un libro con una protagonista femminile con le "palle"! Lasciatemi passare il termine. Sono sincera, ero un po' stanca di tutte queste donne che si lasciano trattare male da uomini rozzi e menefreghisti, qui non è così. Silvana, Vani per gli amici, è una donna di 34 anni che ne dimostra molti di meno, dark e anticonformista, nasconde sotto il suo aspetto un po' inquietante un piccolo genio della penna. Ha un carattere pungente, cinico e intollerante verso il genere umano ma, grazie alla sua capacità di capire le persone nel profondo e immedesimarsi in loro, è capace di gesti meravigliosi. Sicura di sé nel comprendere la mente altrui rimane spiazzata quando si tratta di sé stessa. L'amore gioca brutti scherzi e Vani non capisce più nulla pur rimanendo fedele alla sua natura.

19 aprile 2017

Scrittori Emergenti: "Un amore di Sorpresa" di Daisy Raisi

Buon mercoledì meravigliose creature del web, eccomi qui con un nuovo appuntamento della Rubrica “Scrittori Emergenti”.
Anche questa volta sono stata contattata dall’autrice per pubblicizzare uno dei suoi tanti romanzi ma questo, in particolare, ha avuto l’onore di entrare a far parte delle file della collana “YouFeel” della casa editrice Rizzoli.
Un riconoscimento notevole per una giovane che scrive da sempre.
Ovviamente io, lettrice terribilmente curiosa (anche troppo!), ho setacciato Amazon alla scoperta dei romanzi di Daisy Raisi e ho scoperto che il romanzo di cui vi parlerò oggi è il seguito di “Quel che resta di noi: Caterina non abita più qui”.
Quindi, se volete sapere proprio tutto su questi personaggi, non vi resta altro che leggere questa storia romantica e ricca di emozioni.


Un amore di Sorpresa
AUTRICE: Daisy Raisi
CASA EDITRICE: Rizzoli, Collana “YouFeel”
PAGINE: 99
PREZZO: eBook 2.99€
DOVE COMPRARLO: Un amore di sorpresa

18 aprile 2017

"La Guardiana degli spiriti" di Federica D'Avola

“La Guardiana degli Spiriti” mi è stato regalato dalla scrittrice, una giovane emergente nel panorama fantasy italiano, quindi ringrazio Federica per avermi fatto dono di una copia del suo romanzo e per essersi affidata a me per avere un parere sincero.



Laila è una ragazza orfana che non conosce nulla del suo passato, i suoi genitori trasferitisi da Londra in Sicilia morirono in un incendio quando lei era piccolissima.
La curiosità è grande e manca poco al tanto desiderato compleanno che le permetterà di accedere all’eredità lasciatale. Nel frattempo vive in un orfanotrofio e si divide tra la scuola, il lavoro e la migliore amica.
Tutto fila liscio finchè una sera, passeggiando, Laila è attratta terribilmente da una melodia proveniente da una casa abbandonata. 

14 aprile 2017

"DeathDate" di Lance Rubin

Ciao ciao ciao, sono di nuovo qui a parlare di Lance Rubin ma in questo caso vi terrò compagnia con la recensione di “DeathDate” primo capitolo di una dualogia spassosa e insolita.
Come vi avevo già accennato nella prima tappa del Blog Tour di “BirthDate” si tratta di libri molto originali nel panorama Y/A, infatti, abbiamo davanti a noi una dark comedy che diverte e appassiona con le sue battute e le avventure rocambolesche che Denton deve superare proprio a ridosso della sua morte.
Ringrazio di cuore la casa editrice DeAgostini che mi ha donato una copia di entrambi i volumi della duologia, non tarderò a leggere il secondo.
Non vi nascondo che in un primo momento mi è parso come una parodia di tutti quei romanzi con i personaggi che hanno le ore contate, tipo “Io prima di te” o “Colpa delle stelle” o ancora “I passi dell’amore”. Eh già, sembrava di leggere uno di questi libri ma al contrario, quando in realtà era il momento di piangere in DeathDate si rideva di gusto, una sorta di presa in giro, uno stravolgimento delle emozioni. 


DeathDate è stata una vera rivelazione, un romanzo che mi ha colta di sorpresa nonostante conoscessi la trama e le tematiche trattate.
Nel panorama Y/A i libri sono spesso ripetitivi, le storie vengono proposte in varie chiavi ma il contenuto rimane molto simile, DeathDate non ha nulla a che vedere con il resto, lontanissimo dai comuni cliché cattura per la sua fortissima personalità.

5 cose che... 5 cose che amo dei libri



Salve a tutti! Finalmente è arrivato venerdì! Questo penseranno molti di voi che hanno davanti un lungo weekend di festa.
Ma io no! Io lavorerò fino a Pasqua compresa e quindi, aimè, dovrò cucinare comunque senza però partecipare ai festeggiamenti… per questo motivo l’unico motivo di gioia in questo mio triste venerdì è la super Rubrica di “5 cose che…”!
Tema del giorno “5 cose che amo dei libri”, un ottimo argomento che mi permette di sbizzarrirmi a più non posso visto che, se avessi la possibilità, potrei star qui tutto il giorno a dirvi ogni singola cosa che mi piace.
Ma concentriamoci! Sono cinque e non di più!

Le Cover



Ebbene si! La Cover è una delle cose che adoro di più in un libro, rende questo oggetto ancora più prezioso e quando amo una storia alla follia potrei spingermi a comprare lo stesso libro ma con varie copertine.
Ho un amica che ha ben venti edizioni diverse di “Orgoglio e Pregiudizio”, io sogno da anni di prendere la collezione completa di Harry Potter ma con le nuove cover che messe tutte vicine formano il castello di Hogwarts.
Follia! Mi trattengo ma che sofferenza!