-->

21 marzo 2017

La magia delle Candele

Buongiorno carissimi, oggi ho deciso di inaugurare questa nuova Rubrica che promette grandi cose! Si tratta di uno spazio nel quale riverserò le mie conoscenze sul mondo esoterico, le energie naturali e la magia che ci circonda.
Se qualcuno di voi ha letto il mio libro: “Il Manoscritto Scarlatto”, saprà di quanto tutto ciò mi intriga e appassiona. Fin da adolescente ho vagato per librerie e biblioteche alla ricerca di tutto quello che riguardasse l’universo energetico, la magia naturale, la Caccia alle Streghe, antiche credenze e spiritualità.
Magari qualcuno mi penserà scema ma credo molto in questa magia (chiamiamola così) che avvolge ogni cosa, per questo amo libri come “La voce nascosta delle pietre” o “Il profumo del pane alla lavanda”, perché riescono a raccontare questa energia all’interno di storie meravigliose.
Quindi in questa Rubrica, che ho chiamato “Atmosfere Magiche”, troverete articoli sull’influsso benefico delle pietre, sul potere delle candele, su come creare spazi armoniosi nella vostra casa, sulle capacità benefiche delle erbe ma anche consigli librosi e ancora post dedicati allo spiritismo, al voodoo e alla magia naturale.

Ho così tante cose da raccontarvi che non so da dove cominciare!
Per l’articolo di oggi ho deciso di partire con le candele, un oggetto che sicuramente avete in casa, semplicissimo ma dal grandissimo potenziale.

Le candele furono la prima fonte di luce portatile, se in un primo momento furono utilizzate solo a scopo pratico nel tempo acquisirono significati sempre più spirituali e intensi.
In tutte le religioni del mondo questi piccoli lumi sono presenti in rituali,
preghiere e templi, la religione Cristiana diede la vera consacrazione della candela a uso spirituale infatti per i Cristiani la luce rappresenta l’unione di Dio con l’uomo.
L’origine delle candele può essere collegata alla scoperta del fuoco, è difficile risalire alla prima civiltà che le utilizzò e ricostruire quale fu lo scopo originale ma sappiamo con certezza che gli antichi Druidi le usavano nei loro rituali, gli Etruschi le fabbricavano con cera e sego e a Roma venivano poste sugli altari delle divinità.
Le teorie sono davvero molte e non starò qui ad elencarle tutte, posso comunque dirvi che la candela racchiude in sé una miriade di significati esoterici, magici e spirituali.
La luce che emana è calda e accogliente ma anche ipnotica e misteriosa, chi accende una candela non lo fa mai per caso, questo gesto è sempre dovuto a uno scopo ben preciso: una preghiera, un rituale, il desiderio di creare un atmosfera intima o magica, una coccola personale.
Le candele sono quindi oggetti carichi di energia benefica che si sono ammantati di numerosi significati nel corso dei secoli.
L’uomo fin dalla loro creazione ha colto immediatamente il loro potere e di conseguenza ha dato loro grandi significati. Da ciò sono nate numerose credenze  e qui sotto ho pensato di elencarvene qualcuna di davvero interessante.

Amore
-Per rivedere una persona amata è necessario lasciare una candela accesa sulla finestra di casa.
-Se accendete una candela rosa a San Valentino troverete la vostra anima gemella.
-Se due innamorati dichiarano il loro amore di fronte alla luce di una candela e questa non si spegne finché non è completamente consumata, il loro amore durerà per sempre. 

Curiosità
-Sulle torte di compleanno la candela serve per illuminare il nuovo anno e portare fortuna al festeggiato.
-Una candela che continua a spegnersi o stenta ad accendersi indica l’arrivo imminente di una tempesta.
-Una fiamma molto chiara preannuncia l’arrivo della neve.
-Per portare fortuna in una casa nuova bisogna accendere al suo interno una candela bianca.
-Porta sfortuna lasciar consumare una candela in una stanza vuota.
-La fiamma azzurra o molto allungata indica la vicinanza di spiriti buoni.

Le candele rimangono sempre e comunque un oggetto che garantisce un’atmosfera rilassata e accogliente.
In inverno danno un senso di calore mentre in estate possono rischiarare giardini e terrazze creando un ambiente magico e senza tempo.
Una linea di candele davvero bella è la Yankee Candle, personalmente le adoro perché sono pratiche e meravigliose, le frangranze sono infinite e intense quindi quando accendiamo una Yankee Candle siamo sicuri che il profumo avvolgerà la stanza.

Ma passiamo alle candele librose: vagando per Instagram ho scoperto la pagina web di un negozietto di New York chiamato “The Melting Library”, qui vengono fatte candele ispirate al mondo dei libri.
Non potevo crederci e così, presa dall’euforia, ho spulciato il catalogo per fare acquisti. Purtroppo il prezzo di questi deliziosi oggetti è già di per sé altino se
poi aggiungiamo le cospicue spese di spedizione per attraversare l’oceano arriviamo a spendere 20$ per una candela.
L’idea è molto furba: viene creata una miscela profumata che ha come spunto un personaggio, un luogo o un cibo presente in un libro di successo, la miscela viene aggiunta alla cera che viene versata in un semplicissimo vasetto di vetro con tappo, sul quale viene poi applicata una bella etichetta scritta a mano con tanto di nome e ingredienti.
Esteticamente sono carinissime ma a mio parere non valgano il prezzo che costano: 13,99$.
Nonostante questo le book blogger d’oltre oceano ne vanno pazze e tappezzano Instagram di foto di libri circondati da queste candele.


Direi che posso concludere qui. Credo però che dedicherò qualche altro articolo al mondo delle candele per parlarvi della loro influenza positiva, l’uso dei colori e come fabbricarle. A presto!

Nessun commento:

Posta un commento