-->

24 novembre 2017

7 semplici regole per un regalo libroso

Salve amici lettori! Cosa ne dite se oggi parliamo delle regole per regalare un libro?
Regole?! Ebbene sì!
Per regalare un libro bisogna seguire delle regole ben precise dalle quali non si può scappare! Pena un libro non azzeccato che finirà a prender polvere, riciclato dopo nemmeno un mese o donato in biblioteca alle successive pulizie di Pasqua!
Regalare un libro a Natale, a San Valentino o per un compleanno non è una cosa da prendere alla leggera e quindi ci sono delle piccole accortezze che eviteranno di lasciare deluso chi riceverà il nostro prezioso dono.



Partiamo con ordine:

1. Mai comprare un libro a caso!

Che orrore! Non si fa! Un libro è un regalo molto personale, per sceglierlo bisogna conoscere i gusti della persona a cui desideriamo donarlo.
Pensateci bene: una lettura varia dai tre/quattro giorni fino a qualche mese (ognuno ha i suoi tempi), credetemi se vi dico che passare una settimana in compagnia di un romanzo che non vi piace è una vera tragedia.
I rischi sono molteplici: lanciare il libro fuori dalla finestra, lasciare la lettura a metà, trascinare la storia annoiandoci a morte e ancora peggio avere una crisi di lettura.
Proprio così! E' assolutamente vietato regalare libri a caso!
Per trovare il romanzo giusto è necessario spiare l'interessato, scoprire cosa legge, qual'è il suo genere preferito o ancora meglio ottenere informazioni di prima mano su cosa avrebbe piacere di ricevere.

2. Viva le carte regalo

Lo ammetto sono un po' impersonali ma hanno una qualità strepitosa: permettere al lettore di acquistare quello che più desidera.
Non amo regalarle ma se dovessi riceverne una non mi dispiacerebbe.
Al giorno d'oggi c'è l'imbarazzo della scelta: la cifra che si preferisce e possono essere utilizzate nella libreria associata per i cartacei o su qualsiasi piattaforma eBook per il digitale.

3. State attenti alle saghe

Le serie sono sempre più in voga ma mentre per alcuni lettori sono un must per altri sono delle palle al piede. Ho amiche che evitano le saghe come la peste quindi se prendessi loro il primo volume di una qualsiasi trilogia impazzirebbero.
Se invece sapete che una persona le adora state attenti a non comprare libri che già possiede oppure non sbagliate nello scegliere il secondo o terzo volume anziché il primo.
Non è affatto carino ricevere un libro che possiamo leggere solo acquistando l'inizio, costringe il malcapitato a un acquisto non programmato.

4. Comprate solo libri di serie già concluse

Lo so! Le saghe sono sempre di più e molte appena uscite sono davvero allettanti ma comprando una serie non conclusa c'è il rischio di regalare un libro senza fine!
Spesso capita che la casa editrice decida di non tradurre il seguito, che peccato ricevere un libro di cui non potremmo conoscere il finale.
Quindi donate solo trilogie, tetralogia e saghe completamente pubblicate.

5. Che orrore gli oroscopi!

Credo di non essere l'unica sulla faccia della Terra a odiare libri insulsi come quelli degli oroscopi! Se pensate che una carta regalo sia impersonale credete a
me quando vi dico che questi libri lo sono ancora di più!
Danno proprio l'idea che non abbiate saputo da che parte girarvi e allora perché non prendere un innocuo quanto inutile libro sulla predizione del futuro?
Anche perché sia chiaro che ognuno di noi ha un solo segno zodiacale e quindi il 90% del libro è puro spreco! Se io sono Ariete cosa mi può importare dei Pesci, del Cancro e del Leone? Assolutamente nulla!

6. I classici

I romanzi classici potrebbero sembrare un acquisto sicuro ma non sempre è così.
Sono molto belli e sono letture che prima o poi sarebbe interessante affrontare ma non piacciono proprio a tutti.
Come sempre è necessario conoscere i gusti del destinatario e solo se siete sicuri di esaudire un suo desiderio buttatevi su questo genere.

7. Accessori dal mondo dei libri

Ecco queste sono cosette davvero interessanti ma molto rischiose!
Se sapete che il fortunato desidera la bacchetta di Harry Potter, il funko pop di Jon Snow o il tappeto con Gandalf che dice "Tu non puoi passare" è tutto ok, fiondatevi e compratelo perché chi lo riceverà sarà super felice.
Se però non siete sicuri lasciate perdere! Potreste comprare la tazza con il personaggio sbagliato o il medaglione di cui non gli importava incappando così in un acquisto inutile e costoso.
Proprio così! I gadget non costano poco ed è necessario prendere solo originali altrimenti si incappa in vere e proprie cianfrusaglie.

Credo di aver concluso i consigli sui regali librosi, spero vi siano stati utili per i vostri acquisti natalizi e soprattutto per evitare brutte figure! A questo punto meglio non rischiare. 

8 commenti:

  1. Ciao Cristina,
    molto carino e soprattutto utile questo post... lo stampo e lo semino per casa, visto che io sono proprio una di quelle che odia le serie interrotte! XD

    RispondiElimina
  2. Le carte regalo! Tu non puoi capire quanto io le adori e tutti continuano a dirmi che sono impersonali. Ok, forse è vero, ma a meno che tu non mi conosca strabene, regalarmi un libro è sempre un rischio grandissimo! Regalatemi dei buoni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordissimo! O ti do la mia lista dei desideri librosi altrimenti meglio una carta buono per darmi alla pazza gioia!!

      Elimina
  3. Tutti ottimi consigli, specie le carte regalo che sono la salvezza! Io non regalo mai libri: so quanto sia importante il libro giusto e a rischiare di regalare un libro non desiderato che poi resta anni a prendere polvere mi piange il cuore. Per contro io amo ricevere libri ma devono essere quello che dico io, così finisce che nessuno me ne regala mai per paura di sbagliare! 😁😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così regalare un libro è sempre rischioso e allora perchè rischiare?! ;D

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Il punto 2 è la chiave di tutto, sempre siano lodate le carte regalo! (sopratutto quando arrivano a NOI) :D

    RispondiElimina