14 maggio 2019

"Rebel. Il tradimento" di Alwyn Hamilton


Buongiorno lettori, oggi recupero la recensione di Rebel. Il tradimento, secondo volume della trilogia di Rebel di Alwyn Hamilton. Vi ricordo che è partito da pochi giorni il GdL dedicato al finale di saga Rebel. La nuova alba, se volete partecipare non dovete far altro che chiedere.


Titolo: Rebel Il tradimento § Autrice: Alwyn Hamilton § Pagine: 448
Casa editrice: Giunti § Genere: Fantasy

Sono passati pochi mesi da quando Amani, dall'infallibile mira, ha incontrato il misterioso Jin ed è fuggita dal suo paesino nel deserto terribile e meraviglioso del Miraji sul dorso di un buraqi, mitico destriero fatto di sabbia e vento, in cerca della propria libertà. Ora sta invece combattendo per liberare una nazione intera da un tiranno sanguinario che non ha esitato a trucidare il padre pur di salire al trono. Amani si trova prigioniera nell'epicentro stesso del potere, il palazzo del Sultano, ed è determinata a rovesciarne il regime. Disperatamente concentrata nello sforzo di scoprire i segreti di corte, cerca di dimenticare che Jin è scomparso proprio quando le sembrava più vicino e di essere lei stessa pericolosamente in balia del nemico. Ma con il passare del tempo Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano sia il tiranno che le è stato descritto e chi sia il vero traditore nei confronti della sua terra così bruciata dal sole e piena di magia. Dimenticate quello che pensavate del Miraji, della ribellione, dei Djinni, di Jin e del Bandito dagli Occhi Blu. In ''Rebel. Il tradimento'' l'unica certezza è che tutto cambierà. Un mondo di passioni intense, dove padri e figli sono pronti a uccidersi a vicenda, ma dove anche l'amore è ardente come il deserto.
Amani è caduta nelle grinfie del Sultano, padre e acerrimo nemico del principe ribelle, sola e senza amici la ragazza si troverà ad affrontare una realtà crudele e destabilizzante.
Infatti, Tamid, l’amico abbandonato a Dustwalk ferito e insanguinato, ora, è un fedele soldato del Sultano e, sarà proprio lui, a consigliare al sovrano di impiantare sotto la pelle di Amani tante piccole placche di ferro e bronzo, il primo per bloccare i suoi poteri e il secondo per controllarla.
Amani è sconvolta, la sua magia Demdji è bloccata e non ha più nessun controllo su sé stessa, non può fuggire e non può difendersi, è alla mercé del Sultano che la utilizzerà per i suoi oscuri propositi e, mentre fuori dalle mura del palazzo infuria la guerra, Amani, dovrà trovare il modo per aiutare i suoi amici e sopravvivere all’harem del Sultano, un luogo più oscuro e crudele di quanto si possa pensare.

10 maggio 2019

Month recap Aprile 2019 e pausa di riflessione!



Buongiorno cari amici, oggi si parte con il Recap del mese di Aprile, un mese pieno di momenti importanti ma un po’ scarso di letture.
Sono stata molto impegnata con lo studio e, dopo una lettura poco gradita, sono incappata nel blocco del lettore che, per fortuna, è durato solo una settimana.
Sembra poco ma per me sono moltissimi giorni!
Era da un po’ che non mi succedeva ma ho infranto una delle regole d’oro dei lettori forti: se un libro non ti piace non si deve tentare di finirlo a tutti i costi!
L’amara conclusione è che, avendo insistito tanto in qualcosa che non era bello, poi mi è passata la voglia di leggere tutto il resto.
Per fortuna il GdL di Chiara (Una lettrice sulle nuvole) mi ha spronato amorevolmente a proseguire una lettura che avevamo in corso (la nostra Comandante non sbaglia un colpo!) e mi sono sbloccata.

Sono qui oggi anche per dirvi che il blog si prende una pausa, questo non vuol dire che chiuderà definitivamente ma che, per un po', non voglio avere il pensiero dei post da pubblicare, l'ansia per le letture che devo fare e la frustrazione che deriva dal non riuscire a mantenere gli impegni presi.
Attualmente sto partecipando a un GdL che, proprio oggi riparte con la lettura di Rebel La nuova alba, intendo rispettare la mia tappa, come rispetterò quella del GdL Questa volta leggo, pubblicherò saltuariamente qualche recensione ma senza ansia e senza fretta, solo quando ho voglia.
Quindi, potrebbe capitare, che non troviate nessun post nuovo per settimane, come che troviate qualcosa ogni tanto. 
Mi sono resa conto che la mia vita è troppo caotica e carica di impegni: l'Accademia (che sto trascurando), la casa (che sta precipitando nel caos), il blog (che non riesco a seguire come vorrei), la famiglia e il lavoro. Non voglio prendermi montagne di impegni e non farne bene nemmeno uno!
Inoltre, in alcuni momenti, ho la sensazione di soffocare, come di rimanere schiacciata e compressa sotto il peso di tutto quello che devo fare... è orribile svegliarsi al mattino e vedere che la tua giornata è talmente piena da lasciarti senza fiato.
Mi accorgo di non avere il tempo di leggere e, quando riesco a trovare questo tempo, sono sempre esausta! 
In questi giorni sto sistemando la casa che ho trascurato moltissimo, mi sto godendo le amiche tra bar, caffè e chiacchiere, sto cercando di riprendere le redini della mia vita e di capire cosa voglio tenere e cosa no!
Amo molto il mio blog, il mio spazio per parlare di libri ma mi accorgo che, sempre di più, le persone sono proiettate verso Instagram e Youtube, il pensiero di dedicarmi un po' di più al primo e di aprire un canale di libri sul secondo mi alletta molto. Qui, le persone passano, i numeri ci sono, ma non interagiscono, non lasciano un segnale del loro passaggio e non iscrivono al blog. 
Con questo non voglio dire che contano solo i numeri ma, un po' di soddisfazione per il tanto impegno, sarebbe gradita! Ora smetto di lagnarmi e vi saluto!

6 maggio 2019

"Il principe crudele" di Holly Black


Buongiorno lettori, oggi recensione cattivella! Purtroppo Il principe crudele di Holly Black è stato una vera delusione, avevo aspettative molto alte perché amo la scrittura della Black ma, soprattutto, amo le sue storie.
Ho da sempre un debole per il mondo delle fate, non nella versione disneyana ma in quella tradizionale, in Scozia e Irlanda prende il nome di Piccolo Popolo e comprende le più svariate creature: fate, troll, nani, elfi dei boschi, folletti e pooka (vi lascio QUI un link dove potete trovare qualche informazione), si tratta per lo più di creature dispettose, astute, capricciose e crudeli!
La Black mi aveva conquistata con il libro Nel profondo della foresta e quindi mi aspettavo una storia altrettanto suggestiva ma, purtroppo non è andata così e, questo primo capitolo della nuova trilogia, non mi è piaciuto affatto!


Titolo: Il principe crudele § Autrice: Holly Black § Pagine: 313
Casa editrice: Mondadori § Genere: Fantasy

Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li disprezza il principe Cardan, il figlio più giovane e crudele del Sommo Re. Per ottenere un posto a corte, perciò, Jude sarà costretta a scontrarsi proprio con lui, e nel farlo, a mano a mano che si ritroverà invischiata negli intrighi e negli inganni di palazzo, scoprirà la sua propensione naturale per l'inganno e gli spargimenti di sangue. Quando però si affaccia all'orizzonte il pericolo di una guerra civile che potrebbe far sprofondare la corte in una spirale di violenza, Jude non ha esitazioni. Per salvare il mondo in cui vive è pronta a rischiare il tutto per tutto. 
Jude e Taryn sono solo delle bambine quando, un mostro verde, entra in casa loro assassinando i genitori e rivelando che la sorella maggiore, Viviene, è sua figlia e che la madre era sua moglie nel regno delle fate.
Così, il marito tradito, carica tutte e tre le bimbe sul suo immenso cavallo e le conduce nel mondo magico. Sarà proprio in quel regno che Jude e Taryn cresceranno.
Lontane dalla civiltà umana e immerse nel profondo della foresta, le due bambine, capiranno ben presto quali sono le regole: per le fate gli umani sono spazzatura, servi, schiavi, esseri inferiori e, come tali, le due saranno trattate.
Sono passati dieci anni dall'orribile morte della loro famiglia e, ormai, Jude e Taryn, sono perfettamente integrate e coinvolte nella società del mondo delle fate. 

4 maggio 2019

Novità Librose Maggio 2019


Buongiorno cari lettori, siete pronti per disperare di fronte alla marea di novità in uscita a Maggio?
Proprio così! Perché se il mio motto è “povertà non ti temo”, questo mese si trasforma in “povertà ti temo e anche parecchio”!
I libri in uscita a Maggio sono moltissimi, le case editrici si sono date parecchio da fare, il bellissimo Salone del Libro di Torino è alle porte e, nonostante quest’anno, purtroppo, non potrò andare, sono veramente soddisfatta dei titoli che troveremo in libreria.
Non vedo l’ora di leggere Il dono di Siri Petterson, finale super atteso della serie di Raven Rings (a maggio, infatti, voglio recuperare la lettura del secondo volume), lo stesso vale per Absence 3-La memoria che resta di Chiara Panzuti, non so cosa aspettarmi dal finale di questa trilogia travolgente.
Sono molto interessata a The Kingdom, un fantasy molto originale pubblicato da DeA Planeta, e Lena e la tempesta di Alessia Gazzola.
Voi cosa pensate di acquistare? Siete già preoccupati per il vostro portafoglio?
Come sempre vi auguro buon shopping e buone letture!


3 maggio 2019

"Un intero attimo di beatitudine" di Chiara Parenti


Buongiorno lettori, è passata più di una settimana dal mio ultimo post, avevo bisogno di staccare un po’ e di potermi dedicare alla lettura senza dovermi preoccupare di altro, ecco quindi una bella settimana di ferie.
Ora però sono qui per parlarvi di un romanzo che desideravo tanto leggere e che la DeA Planeta mi ha gentilmente inviato, si tratta di Un intero attimo di beatitudine di Chiara Parenti.


Titolo: Un intero attimo di beatitudine § Autrice: Chiara Parenti § Pagine: 383
Casa editrice: DeA Planeta § Genere: Young/Adult

Arianna Brandi non è certo una ragazza che passa inosservata: capelli rossi come il fuoco e occhi pieni di rabbia. La rabbia di chi ha già perso tutte le cose che contano davvero: la famiglia, l'innocenza, la voglia di credere nel futuro. Infatti, da quando il padre se n'è andato, sparito nel nulla senza lasciare traccia, la vita di Arianna non è stata più la stessa. Qualcosa si è spezzato, e lei ha cercato rifugio nelle compagnie sbagliate, tra alcol, feste e notti infinite. Le cose cambiano il giorno in cui Arianna viene bocciata e la madre la costringe a lavorare nel bar di un piccolo paese alle porte di Siena. Per Arianna quello è l'inferno, l'estate peggiore che possa immaginare. Almeno fino al momento in cui incontra Daniel. Lui è tutto ciò che Arianna non è: timido, riservato, serio. Se ne sta seduto in un angolo del bar con una vecchia macchina fotografica tra le mani, sempre solo. Tra i due l'amore scoppia come una scintilla inaspettata, sorprendente. Lui la trascina nel suo universo misterioso, lei trova il modo di ricucire i pezzi della propria vita. Daniel sembra essersi materializzato dal nulla per salvarla, per portarla via sul suo cavallo bianco come un cavaliere dall'armatura scintillante. Eppure Arianna non sa che il ragazzo che le ha rubato il cuore nasconde un segreto. E che, forse, sarà lei a salvare lui.

Arianna è una ragazza piena di rabbia, il padre ha lasciato la famiglia dopo un’intesa lite con la madre che per lei è diventata la causa di tutti i problemi.
Spavalda, arrogante e ribelle, Arianna fa di tutto per non passare inosservata, per attirare l’attenzione: i capelli rosso fuoco, le bravate, le risposte acide e crudeli e il disinteresse totale per la scuola sono la sua arma verso il mondo.
Tutto nella sua vita sembra aver preso una strada sbagliata che termina con una clamorosa bocciatura, la madre allora, decide che è ora di finirla e la costringe a lavorare in un bar per tutta l’estate.
Un inferno! Sarà l’estate peggiore della sua vita! 

19 aprile 2019

Il blog va in vacanza: ci vendiamo dopo il 2 maggio! Un abbraccio dalle Dolomiti!


GdL dedicato a "Rebel. Il tradimento": capitoli dal 10 al 17


Buon pomeriggio cari lettori e carissime amiche del Gruppo di Lettura, eccoci qui con la seconda tappa dedicata alla trilogia di Rebel, più precisamente stiamo leggendo Rebel. Il tradimento, secondo capitolo della serie.
Vi lascio qui sotto i dati del libro e vi ricordo che il gruppo è aperto a tutti coloro che hanno piacere di condividere una lettura!


Rebel. Il tradimento
Alwyn Hamilton
Giunti editore
448 pagine
Fantasy


Sono passati pochi mesi da quando Amani, dall'infallibile mira, ha incontrato il misterioso Jin ed è fuggita dal suo paesino nel deserto terribile e meraviglioso del Miraji sul dorso di un buraqi, mitico destriero fatto di sabbia e vento, in cerca della propria libertà. Ora sta invece combattendo per liberare una nazione intera da un tiranno sanguinario che non ha esitato a trucidare il padre pur di salire al trono. Amani si trova prigioniera nell'epicentro stesso del potere, il palazzo del Sultano, ed è determinata a rovesciarne il regime. Disperatamente concentrata nello sforzo di scoprire i segreti di corte, cerca di dimenticare che Jin è scomparso proprio quando le sembrava più vicino e di essere lei stessa pericolosamente in balia del nemico. Ma con il passare del tempo Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano sia il tiranno che le è stato descritto e chi sia il vero traditore nei confronti della sua terra così bruciata dal sole e piena di magia. Dimenticate quello che pensavate del Miraji, della ribellione, dei Djinni, di Jin e del Bandito dagli Occhi Blu. In ''Rebel. Il tradimento'' l'unica certezza è che tutto cambierà. Un mondo di passioni intense, dove padri e figli sono pronti a uccidersi a vicenda, ma dove anche l'amore è ardente come il deserto.

Attenzione spoiler!!!