-->

19 settembre 2017

Il primo appuntamento Book Tag



Qui a Verona il tempo è veramente deprimente: pioggia, pioggia e ancora pioggia. Se in più aggiungiamo il delirio per accompagnare i pargoli a scuola con cartella, ombrello, figlio piccolo in braccio e una tallonite paurosa direi che la mia giornata è partita proprio male, per non dire malissimo!
Quindi ho pensato che non poteva esserci cosa migliore da fare, per tirarmi su il morale, che proporre un bel Book Tag.
Badate bene, non si tratta del solito Book Tag ma di uno veramente speciale, “Il primo appuntamento Book Tag”.
In pratica un tag nel quale a ogni tipologia di primo appuntamento si associa un libro, ho scovato questo particolare tag grazie a Chibi is the way una book tuber che adoro e seguo da qualche mese, nel mondo dei book tuber questo tag sta veramente spopolando e quindi perché non proporlo anche nel mondo delle book blogger?
Direi di partire con le domande e al termine di questa carrellata divertentissima di primi appuntamenti vi rivelerò il nome delle Book blogger che ho deciso di taggare.


IL PRIMO APPUNTAMENTO IMBARAZZANTE: il libro dove qualcosa sembrava non esserci, sembrava mancare. Non era brutto ma non è scattata la scintilla.
Di questi libri si potrebbe citarne moltissimi visto che molto spesso la cover e il titolo sono delle vere e proprie trappole per i lettori.
Uno però che ho desiderato fortemente leggere e che mi è anche piaciuto ma non così tanto da farmi entusiasmare o da dire “che bel libro”, è sicuramente Ilgrande marinaio di Catherine Poulain.
Ho letto questo romanzo di avventura/introspezione a inizio anno e devo dire che la storia non è male ma, per me, manca decisamente qualcosa, lascia un retrogusto amaro e leggendolo mi sono sentita profondamente turbata dalle emozioni controverse che ho provato.
Da un lato è stata una lettura intensa ma dall’altro ha scaturire in me sensazioni negative, insomma non ho capito bene se mi è piaciuto! Mah!

IL PRIMO APPUNTAMENTO SCADENTE: un libro che si è rivelato più brutto di quello che ti aspettavi.
Questa domanda è tosta perché di solito non leggo libri che credo mi deluderanno in partenza, ho troppo poco tempo per lanciarmi in letture che so già che non mi entusiasmeranno.
Nonostante ciò mi è capitato di leggere qualcosa consigliata da amici e parenti con la sensazione che non avrei apprezzato la lettura e uno di questi libri è Ti ho trovato tra le pagine di un libro di Xavier Bosch.
Il primo pensiero che ho avuto quando l’ho concluso è stato che non mi aspettavo assolutamente una storia di questo tipo e che il libro nel complesso non mi era piaciuto. Ero partita prevenuta e ho avuto ragione, troppo confusionario, esageratamente romantico e mieloso e con una protagonista che fin da subito non mi è stata simpatica.

IL PRIMO APPUNTAMENTO BENE PREPARATO: un libro che si è rivelato migliore di quello che ti aspettavi.
Un libro di questo tipo è sicuramente Nel profondo della foresta di Holly Black, ero curiosa di leggere qualcosa di questa scrittrice e quando Denise di “Reading is believing” propose di leggerlo tutti insieme partecipai volentieri alla lettura di gruppo.
Il risultato fu strepitoso, non solo la storia mi piacque oltre ogni mia aspettativa ma mi innamorai dell’autrice di cui sto leggendo praticamente tutto.

IL PRIMO APPUNTAMENTO BELLO MA STUPIDO: libro bello fuori ma brutto dentro.
Per questo tipo di appuntamento ho il libro giusto: L’imperfetta di Carmela Scotti.
Questo romanzo ha una cover bellissima, infatti è uno dei tanti motivi che mi ha spinto a leggerlo. Il viso di questa giovane donna che guarda in basso malinconica e riflessiva immerso in un edera rosso vivo, un immagine che mi ha colpita fin da subito. Il contrasto tra la pelle candida e le foglie rosso intenso, i capelli corvini e le ciglia lunghe, un viso triste ma allo stesso tempo meditativo mi hanno fatto immaginare un libro che parlasse di una donna forte che deve superare numerose prove, un romanzo intenso.
In realtà credo sia uno dei libri più brutti che ho letto nel 2016, pieno di orrori, violenza, tristezza, morte e disperazione. Nonostante la prosa bellissima dell’autrice il libro non mi è piaciuto e mi ha angosciato profondamente.

APPUNTAMENTO AL BUIO: un libro che hai preso senza saperne nulla al riguardo.
Eh eh, lo faccio spesso! Basta che un autore che amo scriva qualcosa e subito lo compro a occhi chiusi, non sempre è un bene ma non ci posso fare nulla.
Tra i tanti libri che ho acquistato senza pormi tante domande c’è Il seggio vacante di J.K. Rowling, Angel di Anne Rice, Il labirinto degli spiriti di Zafon e molti, moltissimi altri.

SPEED DATING: un libro che hai letto super veloce.
Un bel libro corposo che ho letto in praticamente una giornata è La vocenascosta delle pietre di Chiara Parenti.
Preso in biblioteca e divorato in un giorno di riposo particolarmente rilassante, immersa nel lettone non sono riuscita a staccare gli occhi da questo romanzo meraviglioso e indimenticabile.

IL RIMPIAZZO: un libro che hai letto troppo presto dopo un libro che ti è piaciuto particolarmente e che quindi non sei stata capace di apprezzare.
Che domanda difficile! Sinceramente non so proprio rispondere, di solito se un libro mi piace tantissimo e mi carica di emozioni forti evito proprio di leggere, faccio una sorta di pausa mentale per alcuni giorni.
Non riesco ad affrontare nulla se ho la testa impegnata, quindi nessun rimpiazzo!

APPUNTAMENTO TROPPO ENTUSIASTA: un libro che ti è sembrato ci stesse provando troppo.
Questo appuntamento mi ha fatto veramente ridere, di solito si tratta di libri dove tutto viene caricato eccessivamente: troppi drammi, troppo mieloso, troppo scontato, troppi cliché, insomma tutto troppo.
Credo che in questo caso non posso non citare la trilogia di Paper princess di Erin Watt!
Non l’ho ancora conclusa ma non riesco a pensare a libri più azzeccati, solo i cinque Royals sono decisamente troppo, per non parlare di tutto il contorno di tradimenti, bulli, violenza, sesso, soldi, cliché e esagerazioni stratosferiche! To much!

L’APPUNTAMENTO PERFETTO
Così, di botto mi vengono in mente due libri completamente diversi ma stupendi: Ilserpente dell’Essex di Sarah Perry e Primadi domani di Lauren Oliver. Bellissimi, perfetti!
Inoltre non posso non citare la saga di Harry Potter di J.K. Rowling e L’ombra del vento di Zafon. *-*

PRIMO APPUNTAMENTO UMILIANTE: un libro che ti imbarazza aver letto o che ti sei imbarazzata a leggere in pubblico.
Mi imbarazzo a leggere in pubblico gli erotici, ne leggo pochissimi ma quando lo faccio non mi piace farlo in pubblico, che cretina!
Per questo motivo: viva il Kindle. ;D
Ci sono pochi libri che mi sono pentita di aver letto perché tutto sommato fanno parte del mio bagaglio e del mio percorso.
L’unico che mi sento di citare è la trilogia delle 50 sfumature, lo lessi per pura curiosità e rimasi parecchio indifferente, completamente incapace di capire cosa ci fosse di così interessante, forse solamente il lavoro di marketing e pubblicità talmente ben congegnato da accalappiare parecchi lettori, compresa me.



Eccoci giunti alla fine di questo tag davvero carino e ben pensato, ringrazio chi l’ha inventato (chiunque tu sia ;D).
Ora però vorrei conoscere gli appuntamenti librosi di queste blogger:

La libridinosa
Il salotto del gatto libraio
Dolci&Parole
Ombre angeliche

Vi prego accettate tutte perché sono troppo curiosa di sapere le vostre risposte e di conoscervi meglio!

Nessun commento:

Posta un commento