-->

21 settembre 2017

"Poirot e il mistero di Styles Court" di Agatha Christie

Qualche giorno fa, precisamente il 15 Settembre, è stato il compleanno di una delle scrittrici più famose e prolifiche del XX secolo: Agatha Christie.
Fino a poco fa non mi ero mai interessata molto ai suoi libri (lo so, sono una sciagurata!) perchè non amando il genere giallo li ho bellamente ignorati ma dopo questa lettura credo che pian piano li recupererò.
Dopo numerosi thriller e gialli veramente scadenti ho sentito il bisogno di leggerne uno che mi entusiasmasse e così la Christie è venuta in mio soccorso con il suo primo romanzo: Poirot e il mistero di Styles Court.


La storia della stesura di questo romanzo è davvero affascinante perché è la storia della nascita di Agatha Christie come regina del giallo.
Durante la Prima guerra Mondiale, Agatha, lavorava come infermiera nel dispensario di un ospedale della Croce Rossa in Inghilterra, tutti i giorni maneggiava farmaci e preparati medici ma anche veleni pericolosi, vere e proprie fialette in cui era imbottigliata la morte.
Affascinata ne parlò con la sorella che la sfidò a scrivere un giallo degno di pubblicazione, da questa scommessa nacque Poirot e il mistero di Styles Court che venne successivamente pubblicato nel 1920.
La storia ci viene narrata attraverso il punto di vista dell’ufficiale Arthur Hastings, in congedo dalla guerra per una ferita procuratasi sul campo di battaglia, viene ospitato a Styles Court da un vecchio amico: John Cavendish.
La situazione alla villa però non è delle più tranquille e Arthur si accorgerà ben presto che la pace che lo circonda è solo apparente.
L’anziana matrigna di Jonh Cavendish, ha sposato in seconde nozze Alfred
Inglethorp, un giovane uomo malvisto da tutta la famiglia perché sembra mirare solamente al patrimonio della donna.
Le preoccupazioni dei famigliari risultano fondate quando la signora Inglethorp muore in piena notte in preda a forti spasmi di dolore.
Ovviamente tutte le accuse si abbattono sul giovane marito che non sa come discolparsi.
A questo punto però è necessaria un indagine minuziosa e chi, se non Poirot, può condurla?
Su invito dell’amico Arthur, il nostro speciale detective belga appare sulla scena e, con il suo fine intelletto, si prodiga per risolvere un caso che all’apparenza sembra semplicissimo ma che, in realtà, risulta essere più complicato del previsto!
La trama è intrecciata alla perfezione e nasconde tutti gli elementi per un giallo perfetto: un omicidio, un colpevole evidentissimo, un luogo chiuso e isolato, un gruppo di persone che possono essere tutte sospettate di qualcosa e, fattore di fondamentale importanza, un investigatore straordinario.
Proprio così! Hercules Poirot è unico e assolutamente inimitabile, eccentrico, enigmatico, perticolare e tremendamente intelligente.


Un detective così è a dir poco indimenticabile e una volta conosciuto non puoi non rimanerne affascinata.
Seguito dalla sua fedele spalla, il giovane Arthur, Poirot scandaglierà ogni
dettaglio di questo omicidio a dir poco complesso e ci condurrà mano nella mano fino alla fine.
Pur essendo il primo libro di Agatha Christie, Poirot e il mistero di Styles Court, è un giallo maturo che colpisce per l’ottima prosa, la sicurezza della narrazione, l’intreccio perfetto e la limpidezza della scrittura.
Veniamo accolti in un’atmosfera elegante ed elaborata, circondati da giardini ricchi di pace e bellezza, una dimora signorile raffinata e maestosa, governanti, camerieri, dame e gentiluomini.
La storia mi ha letteralmente catturata e nonostante io cercassi di capire chi era il colpevole mi ritrovavo costantemente ad accusare un innocente!
Un giallo ingegnoso che sembra prenderci in giro fino al tanto agognato finale, un personaggio indimenticabile come il grande Poirot e lo stile impeccabile di Agatha Christie rendono questo libro un vero capolavoro del giallo, un classico che non può mancare nella libreria di tutti gli amanti di questo genere.

Valutazione



AUTRICE: Dame Agatha Mary Clarissa Miller, Lady Mallowan, nota come Agatha Christie (Torquay, 15 settembre 1890 – Wallingford, 12 gennaio 1976), è stata una scrittrice britannica.
La firma di Agatha Christie
Tra le sue opere si annoverano, oltre ai romanzi gialli che l'hanno resa celebre, numerosi racconti, 19 opere teatrali e anche alcuni romanzi rosa scritti con lo pseudonimo di Mary Westmacott.
Considerata una delle scrittrici più influenti e prolifiche del XX secolo nonché giallista di fama mondiale, curò sempre i suoi romanzi con grande abilità, creando un'atmosfera intrigante attraverso personaggi ed ambienti di facile riconoscibilità: descrizioni accurate, senso della suspense e della sintesi, ambientazioni realistiche e dettagliate, personaggi mai privi di spessore o di caratterizzazione. I suoi personaggi maggiori sono famosi in tutto il mondo: i più celebri, protagonisti di buona parte della sua produzione letteraria e di una serie corposissima di adattamenti cinematografici e televisivi, sono l'investigatore belga Hercule Poirot e la simpatica vecchietta, nonché acuta indagatrice, Miss Marple. Ancora oggi i suoi romanzi sono pubblicati con successo dalla Mondadori Spreak Dream in tutto il mondo. È la scrittrice inglese più tradotta, sottostando solo alle opere di Shakespeare e alla Bibbia. Le traduzioni italiane delle sue opere – prodotte sotto il fascismo e ancora in stampa – presentano gravi errori, omissioni e aggiunte arbitrarie, anche con riferimenti antisemiti. Nella lingua originale e in almeno 44 lingue differenti i suoi libri contano complessivamente all'incirca due miliardi di copie vendute.(Informazioni prese da wikipedia)

1 commento:

  1. Poirot è uno dei miei amori segreti! Ogni volta che spiega la soluzione di un caso, io sono in estasi.
    Agatha Christie era veramente geniale, le sue storie sono imprevedibili, avvincenti, e mai noiose.

    RispondiElimina