-->

27 febbraio 2017

Parigi attraverso i libri



Buona serata cari lettori, è da molto che voglio scrivere un articolo dedicato ai libri con ambientazione parigina. In onore di questa meravigliosa città ho deciso di scriverlo proprio in questi giorni di grandi turbamenti e difficoltà.
Per sognare e innamorarsi esiste un posto migliore di Parigi? Direi proprio di no!
La capitale francese è una delle città più magiche d'Europa e del mondo. Con il suo fascino e la sua storia fa nascere nel nostro cuore emozioni meravigliose.
Vediamo insieme un po'di storie che fioriscono all'ombra della Tour Eiffel, sulle rive della Senna e tra i vicoli del Mont Martre.

Iniziamo con un libro a dir poco stupendo: "Una piccola libreria a Parigi" di Nina George. Il protagonista è Jean Perdu, un cinquantenne proprietario di una
libreria galleggiante ormeggiata sulla Senna, la Farmacia Letteraria. Si, perché, per Jean ogni libro è una medicina dell'anima. Per ciascun lettore lui trova una cura ma non per sè stesso. Dopo vent'anni il dolore per la perdita del suo grande amore ancora lo devasta, convinto di essere stato lasciato non aprirà mai la lettera che la sua amata gli aveva dato. Una serie di eventi fanno innescare in Jean il desiderio di guarire, parte così alla ricerca di questa donna fin nel cuore della Provenza. Un romanzo tenero e emozionante, che parla di rinascita, di speranza e d'amore.
Della stessa autrice è uscito anche "Una casa sul mare del Nord", nel quale Marianne, tedesca a Parigi, è convinta di essere infelice tanto che sta meditando di farla finita con tutto, incluso il matrimonio con un uomo che non ama più. Ma la Ville Lumière ha poteri magici ed è così che una notte, Marianne passeggiando sulle rive della Senna, incontra un clochard che le cambia la vita. E al posto di farla finita, si ritrova in viaggio verso la Bretagna e il suo mare del Nord...
Sarà una delle mie prossime letture!

La Parigi artistica fa da sfondo a "La felicità delle piccole cose" di Caroline Vermalle. In questo romanzo seguiremo l'avventura di Frederic, avvocato parigino che non si interessa all'amore ma agli affari. Ovviamente la città degli innamorati ci metterà lo zampino e, dopo aver ereditato un'antica mappa, il nostro protagonista inizierà la ricerca di un quadro di Monet. Una specie di caccia al tesoro dove il tesoro si rivelerà essere un po' diverso! Se amate l'arte impressionista e il museo d'Orsay questo libro fa per voi!

Sempre in tema artistico abbiamo "Un favoloso appartamento a Parigi" di Michelle Gable.
Alla timida e romantica April, antiquaria e critico d’arte, viene proposto di andare a Parigi, dove pare ci sia un appartamento abbandonato da oltre settant'anni, pieno di mobili provenienti da tutto il mondo, gioielli preziosi e quadri di inestimabile valore. Su tutti spicca un dipinto, firmato dal pittore italiano Giovanni Boldini: chi è quella donna bellissima avvolta in un sontuoso abito rosa? È Marthe de Florian, la proprietaria dell’appartamento ai tempi della Belle Époque. Incuriosita, April comincia a studiare le carte, i diari e le lettere di Marthe, con l’aiuto del collega francese Luc Thebault. Scoprirà gli amori di una
donna determinata a raggiungere il successo, e la sua ambigua carriera dal Le Folies Bergère ai lussi dell’appartamento nel cuore di Parigi, quando riuscì a diventare una delle donne più corteggiate della città, amata e servita dai suoi ricchi spasimanti. E scavando nella storia di Marthe, April troverà l’ispirazione… perché il passato sa essere veramente interessante e pieno di fascino.

Altro libro intrigante è "La donna dal taccuino rosso" di Antoine Laurain. Il libraio Laurent un mattino trova una borsa abbandonata su di un marciapiede. Quante cose può contenere una borsa? L'intero universo di una donna! A volte anche i suoi segreti e i suoi pensieri. Proprio in un taccuino rosso la proprietaria ha segnato le sue paure e i suoi desideri e, Laurent, rimandone affascinato decide di cercarla. Parigi farà da sfondo a questa ricerca che coinciderà con il momento meraviglioso che precede la nascita di un nuovo amore.

Se desiderate leggere un romanzo dolce come il cioccolato vi consiglio "Un tramonto a Parigi" di Jenny Colgan. La protagonista, Anna, vola a Parigi per
ricominciare da capo, per ritrovare un po' di tranquillità e finalmente realizzarsi. Lo farà nella bottega del famoso maestro cioccolataio Thierry. Tra passato e futuro scopriremo un amore mai finito e uno che sta per nascere, tutto avvolto nel sublime profumo del cioccolato.

Un trafiletto a parte è da dedicare a Nicolas Barreau e alla sua grande produzione letteraria ambientata a Parigi. Sempre piacevoli e romantici i suoi romanzi sono una vera chicca per le amanti del genere romantico. I titoli sono "Gli ingredienti del vero amore", "Con te fino alla fine del mondo", "Una sera a Parigi", "La ricetta del vero amore" e "Parigi è sempre una buona idea".

Possiamo sondare il lato oscuro di Parigi con "Il profumo" di Patrick Suskind. Ambientato nel diciottesimo secolo narra la storia di un personaggio immorale, bestiale e geniale allo stesso tempo. Il suo genio è la capacità di percepire il fugace mondo degli odori. Questo libro pieno di fascino vi lascerà agghiaiati, incollati alle pagine che si spalancano su un mondo nuovo e sconosciuto. L'odore come potere, come senso che permette di ridestare ricordi sopiti nella mente, potente e infallibile eppure così sottovalutato. In una Parigi gotica e macabra seguiamo le tracce di Jean-Baptiste Grenouille.

E dopo questa lunga carrellata vi auguro buona lettura. I libri che hanno preso Parigi come ambientazione, rendendola protagonista o contorno delle storie narrate sono molti, aggiungete anche voi i vostri preferiti!

Nessun commento:

Posta un commento