-->

20 gennaio 2017

Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen

Buona sera a tutti, oggi mi sento romantica così ho deciso di parlarvi di uno dei libri romantici più belli che io abbia mai letto: "Orgoglio e Pregiudizio".
Non si tratta di un libro qualunque ma uno di quelli con "L" maiuscola! La sua capacità di affascinare è universale, infatti può essere letto a qualsiasi età e apprezzato sia dalle donne che dagli uomini. A dimostrazione di quanto quest'opera continui a piacere c'è il continuo interesse del cinema e che la storia sia stata rivisita in mille modi, alcuni esempi sono "Il diario di Mr Darcy", "Orgoglio e pregiudizio e zombie" e ancora "Omicidio a Pemberley".
Ho scelto proprio "Orgoglio e Pregiudizio" perché è uno dei miei libri del cuore, ognuno di noi ha una lista di romanzi che ci hanno fatto innamorare dalla prima pagina, emozionare, sorprendere, che abbiamo riletto e che a intervalli regolari abbiamo bisogno di rileggere per assaporare ancora quell'atmosfera. Questo è "Orgoglio e Pregiudizio" per me.
Partiamo dai personaggi: con poche parole la scrittrice riesce a farci capire chi abbiamo davanti. Un piccolo tratto, una sfumatura messa in evidenza ed ecco che la Austen riesce a creare personaggi ben delineati e psicologicamente definiti. Li percepiamo come figure vibranti, abbiamo voglia di conoscerli meglio, di rimanere con loro per un altro tè o un altro ballo.
Come non adorare Elizabeth, Lizzy, con la sua intelligenza briosa e la sua caparbietà.
La sua vita è una lotta continua per liberarsi dalla costruzione femminile dell'epoca: vanitosa e interessata solo a trovare un buon partito.

Lizzy è sincera, testarda, forte e ironica, risponde in modo tagliente pur restando elegante, affascina con la sua mente brillante. E' una donna moderna in un epoca vecchia, un modello anche per le donne dei giorni nostri.
Ogni personaggio è visto sotto la lente letale dell'ironia, con un certo distacco il lettore coglie i difetti e nessuno risulta perfetto, come la signora Bennet che cerca in tutti i modi di trovare mariti facoltosi per le sue cinque figlie e lo fa spudoratamente, o Mr Darcy così rigido e inamidato nel suo ruolo di aristocratico, o Lady Catherine superba e convinta che il suo posto nel mondo le consenta di disporre degli altri nei modi che preferisce o la stessa Lizzy che non è la più bella del reame ma una ragazza normale. Ed è proprio questa lettura ironica a premetterci di cogliere la bellezza al di là dell'apparenza,
la vera essenza dei personaggi.
L'ambientazione è la provincia inglese di fine Settecento, la quotidianità di queste ragazze fatta di cucito e ricamo, balli e visite di cortesia, tutto è raffinato ed elegante.
La scrittura è di altissimo livello con uno stile scorrevole e meravigliosamente fluido, un linguaggio ricercato ma accessibile a tutti, critico ma mai banale. La narrazione scorre piacevole e senza intoppi, non sembra di avere tra le mani un libro con più di duecento anni di età.
Concludo con un'osservazione completamente personale: quello che amo di più di questo romanzo è che è romantico ma in realtà di romantico c'è poco o nulla. Mi spiego meglio, altrimenti penserete che straparlo! In "Orgoglio e Pregiudizio" non ci sono momenti zuccherosi ed eccessivamente melensi, non ci sono personaggi travolti dalla passione, ubriachi d'amore e disposti a fare sciocchezze pazzesche. La storia d'amore c'è ed è meravigliosa e piena di emozioni, Lizzy e Darcy si disprezzano elegantemente per la maggior parte del libro, confinati in un pregiudizio che li blocca e non permette loro di guardare oltre. La stessa Lizzy rimane sconvolta nello scoprire di essere innamorata proprio di Darcy e, dopo un attenta valutazione, capisce che aveva basato il suo comportamento solo sull'apparenza.
Il romanticismo non è raccontato con scene di passione e momenti sdolcinati, la Austen lascia percepire l'amore come un profumo che invade le pagine a poco a poco.
Purtroppo nei romanzi rosa di oggi questa delicatezza ed eleganza non c'è, sono eccessivamente zuccherosi tanto da dare la nausea.
Forse per trovare un buon libro d'amore dovrò proprio rileggere il mio preferito: "Orgoglio e Pregiudizio".



3 commenti:

  1. Bellissima la spiegazione di questo libro ,me ne avevi gia parlato ,sicuramente provero' a leggerlo .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Orgoglio e Pregiudizio" è un romanzo che va assolutamente letto, un libro intramontabile, romantico e piacevole.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina